La breccia

confessione

Per un’ora ha confessato all’ombra di un melo nel giardino di una parrocchia alle porte di Cracovia, dopo aver terminato la sua catechesi. Davanti all’arcivescovo Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, c’era una lunga coda di giovani che volevano aprire con lui il proprio cuore. I ragazzi lo avevano ascoltato in silenzio raccontare (“Oggi dovete sopportare le persone moleste”, li aveva avvertiti con ironia) come la misericordia abbia a che fare con lo loro vita. E la conclusione naturale di questa “lezione” è stata per molti l’accostarsi alla riconciliazione (“Più il cuore di Dio si avvicina alla miseria dell’uomo e più la sbriciola”, ha spiegato l’arcivescovo).

Sotto due tende da campo anche una dozzina di sacerdoti salesiani confessavano, “stiamo dicendo una parolina nell’orecchio dei ragazzi, come amava definire la confessione Don Bosco – spiegano – , spesso  offrendo anche consigli utili per la crescita”. Così ha fatto anche Fisichella quando, parlando di alcune forme di depressione che colpiscono i giovani, li ha messi in guardia: “Spesso sono determinate dal fatto di chiudersi in se stessi e di non permettere agli altri di venirci incontro, di far breccia sulle nostre resistenze”. E rispondendo alla domanda di Marianna che lo interrogava su quale sia la linea di confine tra “chiedere giustizia” ed “essere misericordiosi”, Fisichella ha sottolineato che “la legge degli uomini arriva fino a un certo punto, basta guardare la recente proposta da parte di alcuni parlamentari di legalizzare le droghe, e questo è un tema che vi tocca da vicino – ha ricordato loro, citando la cronaca -. Ma io vi domando: chi stabilisce la bontà di un atto attraverso il quale mi posso estraniare dalla realtà assumendo droghe? Basta davvero che lo dica una legge?”. Mentre “una volta che hai incontrato Cristo sei già nell’alveo della misericordia, e la legge te la lasci alle spalle”. “La misericordia non è contraria alla giustizia, ma offre un’ulteriore possibilità al peccatore di ravvedersi”. Un’ultima raccomandazione ai giovani: “Ragazzi, non impediamo a Dio di volerci bene e di venirci incontro come un Padre buono”.

(Daniela Pozzoli)

Guarda anche

31 maggio 2017
Verso il Sinodo dei Giovani
...
Leggi tutto
22 febbraio 2017
XV Convegno nazionale di Pastorale Giovanile
...
Leggi tutto
22 febbraio 2017
XV Convegno nazionale di pastorale giovanile
...
Leggi tutto
21 febbraio 2017
XV Convegno nazionale di pastorale giovanile
...
Leggi tutto

GMG 2016

Iscrizioni

Con il primo click di Papa Francesco, il sistema di iscrizione - creato in collaborazione con il Pontificio Consiglio dei Laici e la Conferenza Episcopale Italiana - ha aperto i battenti. Qui trovate tutte le informazioni su pacchetti e costi.

Leggi tutto

GMG 2016

La prossima GMG è alle porte: l’appuntamento è a Cracovia dal 25 al 31 luglio 2016. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della Gioventù è racchiuso nelle parole “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5,7).

Leggi tutto

Sussidi

La GMG non è solo un evento da vivere in loco, ma l’occasione di camminare insieme e, lungo questo cammino, riflettere su quello che ci aspetta, su quanto vedremo e toccheremo con mano e su ciò che ci porteremo a casa una volta tornati.

Leggi tutto

#gmg2016

12/08/2018 08:02
RT @CEI_news: #12agosto #BuonaDomenica #SiamoQui
L'omelia del cardinale Gualtiero Bassetti durante la Messa a #PiazzaSanPietro al culmine…
12/08/2018 06:11
RT @CEI_news: #CEinews #11agosto #CircoMassimo

il racconto di un pomeriggio indimenticabile: l'incontro tra #PapaFrancesco e i giovani ne…

in diretta

News

CHIUDI